free web templates

Iter di canonizzazione di Madre Giuseppina Vannini

È ufficiale: la Beata Giuseppina Vannini verrà canonizzata da Papa Francesco, dopo il riconoscimento ufficiale di un miracolo attribuito alla sua intercessione!
--------------------------------------------------------
Scarica il Bollettino della "SALA STAMPA DELLA SANTA SEDE

È recentissima la firma, da parte di Papa Francesco, del Decreto con cui la Chiesa cattolica riconosce formalmente un miracolo attribuito all’intercessione della beata Giuseppina Vannini, Fondatrice della Congregazione delle Figlie di San Camillo.
Giuditta - così si chiamava prima di diventare religiosa - nacque a Roma il 7 luglio 1859. Rimasta orfana a 7 anni, fu accolta nel Conservatorio Torlonia. A 21 anni chiese l’abito delle Figlie della Carità ed entrò nel noviziato a Siena, ma dopo 4 anni venne dimessa per motivi di salute.
Nel 1891 incontrò il padre Luigi Tezza, camilliano, durante un corso di esercizi spirituali. A lui Giuditta raccontò tutta la sua vita, l’insuccesso vocazionale ed il desiderio di consacrarsi al Signore. Il Padre l’ascoltò attentamente e le confidò il suo progetto di istituire una Congregazione femminile, secondo lo spirito di S. Camillo de Lellis. Giuditta, dopo aver pregato, comprese la volontà di Dio su di lei, e si mise a disposizione del progetto del Tezza.
Il 2 febbraio 1892 le viene conferito lo scapolare delle terziarie camilliane, fregiato della croce rossa. Il 19 marzo 1892 Giuditta indossa l’abito religioso con il nome di Sr. Maria Giuseppina. Il 19 marzo 1893 pronunzia privatamente i voti. L’8 dicembre 1895, emessi i voti perpetui, viene eletta Superiora generale del nuovo Istituto “Figlie di San Camillo”, mantenendo l’incarico sino alla morte avvenuta il 23 febbraio1911.
Durante la sua breve ma intensa esistenza, segnata dalla sofferenza fin da bambina, Giuseppina Vannini ha lasciato una preziosa eredità che si manifesta nell’aiutare e servire gli ammalati con cuore materno, secondo il desiderio del santo della Carità, Camillo de Lellis, al quale l’Istituto fondato dalla Vannini assieme al camilliano Beato Luigi Tezza, si è sempre ispirato.
La Vannini morì a Roma il 23 febbraio 1911. San Giovanni Paolo II l’ha beatificata il 16 ottobre 1994, e Papa Francesco la canonizzerà a breve!!! 

Scarica il Bollettino della "SALA STAMPA DELLA SANTA SEDE"