Cittą del Vaticano, 30/3/2014
L'incontro col Papa


Roma, 29/3/2014
Il giorno della laurea


Grottaferrata, 20/3/2014
Una vita splendida!


Grottaferrata, 20/3/2014
L'incanto di due sorelle semplici


Cittą del Vaticano, 11/2/2014
Giornata mondiale del malato


Cittą del Vaticano, 9/2/2014
Non abbiate paura della fragilitą


Cittą del Vaticano, 2/2/2014
Rallegratevi


Grottaferrata, 2/2/2014
Camminare nello Spirito

FSC
PROGETTI E MOMENTI
Celebrazioni
 
Progetti e momenti: CELEBRAZIONI

IL CARDINAL FRANC RODE’ A GROTTAFERRATA PER CELEBRARE LA PROFESSIONE PERPETUA DI NOVE FIGLIE DI SAN CAMILLO

Amore di Dio e amore del prossimo, intimamente ed esistenzialmente uniti: questa la vostra missione. Nella contemplazione amorosa del vostro Sposo troverete la forza per il servizio delicato, amorevole e misericordioso nei confronti dei fratelli infermi e nei confronti degli operatori sanitari con i quali costantemente vi trovate a svolgere il vostro servizio”.

Il Prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica, Card. Franc Rodé, ha esortato così le Figlie di San Camillo che questa mattina, presso la casa generalizia di Grottaferrata, hanno pronunciato il loro sì definitivo a Cristo. Nel rievocare le parole del Salmo 137, il porporato ha sottolineato: “Noi tutti possiamo indovinare il sentimento che emerge su tutti gli altri: quello della gratitudine, una gratitudine profonda, che nasce nell’intimo del vostro cuore e che si legge chiaramente nella bellezza dei vostri volti e del vostro sorriso”. Il porporato ha poi rievocato uno dei passaggi più importanti del discorso pronunciato dal Santo Padre in Austria, ai sacerdoti e alle persone consacrate (Vespri Mariani nella Basilica di Mariazell ndr), indicando a ciascuno la via maestra dei consigli evangelici di povertà, castità e obbedienza: “La vita al seguito di Cristo è, di fatto, un’impresa rischiosa, perché siamo sempre minacciati dal peccato, dalla mancanza di libertà e dalla defezione”.

Nove in tutto le religiose che hanno emesso i loro voti perpetui, di queste sei africane e 3 indiane. Il tutto nello splendido scenario della Casa-Santuario delle Figlie di San Camillo, dove riposano le spoglie dei beati Fondatori, Madre Giuseppina Vannini e Padre Luigi Tezza. Presente alla solenne cerimonia la Superiora Generale, Madre Laura Biondo, che nel ringraziare il Card. Rodé, ha ricordato l’impegno e la missione dell’Istituto: “Gli uomini e le donne della presente generazione hanno grande bisogno di incontrare il Signore e il suo liberante messaggio di salvezza” ha evidenziato Madre Biondo. “La risposta del nostro Istituto è quella della generosa dedizione evangelica e le tante consorelle, che spesso operano in situazioni disagevoli, testimoniano che il seme gettato dai beati fondatori, ha dato, e continua a dare, buoni e copiosi frutti” ha concluso la Superiora Generale.