Cittą del Vaticano, 30/3/2014
L'incontro col Papa


Roma, 29/3/2014
Il giorno della laurea


Grottaferrata, 20/3/2014
Una vita splendida!


Grottaferrata, 20/3/2014
L'incanto di due sorelle semplici


Cittą del Vaticano, 11/2/2014
Giornata mondiale del malato


Cittą del Vaticano, 9/2/2014
Non abbiate paura della fragilitą


Cittą del Vaticano, 2/2/2014
Rallegratevi


Grottaferrata, 2/2/2014
Camminare nello Spirito

FSC
PER TE, GIOVANE
Il mondo giovanile
 
I PIU' EFFICACI APOSTOLI DEI GIOVANI
SONO I GIOVANI STESSI

Una esperienza nuova a Grottaferrata insieme ai giovani della Parrocchia “San Pio X”

Il T.L.C. è un movimento nato in Brasile nel 1967. La sigla indica le tre parole brasiliane “Trainamento di Lideranca Crista” (Allenamento di Animatori per Cristo). E’ stato fondato dal padre gesuita Aroldo Rahm.
Aspetto caratteristico di questo movimento è l’apostolato dei giovani per i giovani.
Quando padre Rahm fondò il movimento, aveva intuito che solo mossi dall’esempio di Cristo, vero ideale, i giovani sarebbero stati nelle condizioni migliori per intervenire nelle strutture del mondo con i solo desiderio di consacrare tutto il mondo a Cristo.
Dal punto di vista pratico il movimento prevede tre corsi di vita cristiana che creano, per quanto possibile, le condizioni necessarie affinché i giovani incontrino Cristo e possano dire come San Paolo: “Nono sono io che vivo, ma Cristo che vive in me”.
Al primo corso vengono invitati giovani (tra i 17 ed i 28 anni) che fanno già parte di gruppi ecclesiali,che abbiano intenzione di inserirsi o che abbiano almeno la potenziale capacità di essere fermento di spirito evangelico.
Il giovane, completando attraverso i corsi la sua maturazione spirituale, dovrebbe essere alla fine un vero apostolo, disposto a qualsiasi sacrificio pur di collaborare al processo di maturazione di un mondo migliore.

Il metodo del TLC

Il corso di vita cristiana si basa su tre presupposti principali
Il Signore parla ed agisce attraverso tutti coloro che Lo hanno presente nella propria vita.
Tutti i giovani sono “chiamati” dal Signore a vivere e testimoniare con generosità ed altruismo l’amicizia con Lui.
I più efficaci apostoli dei giovani sono i giovani stessi.

Due nostre sorelle, Sr. Gemma e Sr. Marifé, hanno partecipato ad uno di questi corsi nella nostra parrocchia ed hanno raccolto queste testimonianze:

Testimonianze

La mia conversione risale a qualche anno fa proprio durante un’esperienza come quella che state vivendo voi in questi giorni. Rimasi affascinato da questa luce come San Paolo e fu così che mi innamorai di Gesù ed insieme a mia moglie, che anche lei aveva vissuto questa esperienza ci dedicammo ai ragazzi - anche perché già avevamo iniziato a collaborare ed il nostro vice parroco.
Ma c’è stata una consapevolezza diversa, non solo fatta di giochi ma far conoscere Gesù come lo avevamo conosciuto noi.
Dopo il corso non lasciamo che la nostra fede si spenga, la nostra fede e come un fuoco che da luce e calore, non facciamola spegnere... e lo si può fare come? Come si fa con un fuoco aggiungendo della legna per renderlo più grande è come dobbiamo fare noi per mantenere la fede viva, con la preghiera, la S. Messa, le azioni quotidiane, con l’amore per il prossimo.
La preghiera deve essere la nostra forza.

Zipino


L’importante è pulire continuamente il nostro terreno per far crescere ogni giorno sempre di più il seme della Parola che Gesù ci ha donato e che rende, nonostante le nostre debolezze e i nostri difetti, tutti noi forti liberi e autentici.
Noi possiamo dimostrare a tutti anche negli ambienti più difficili quanto è gioioso quanto è fantastico quanto è meraviglioso preparare pulire il nostro terreno rendendolo fertile, aprendo il nostro cuore che si gonfierà di una gioia infinita nell’ascoltare la Parola di Dio che può e deve diventare per noi la fonte su cui fondare la nostra vita.

Romano


Terminato il corso fate qualcosa per la vostra parrocchia, anche piccola non abbiate paura ognuno di voi può dare il suo piccolo contributo ai parroci senza avere paura. C’è tanto da fare, perché c’è chi aspetta un aiuto in un gesto, un sorriso, il sapere ascoltare perché dipende da noi portare Gesù nell’ambiente in cui viviamo, senza vergognarsi nel parlare di Gesù. Ricordiamoci che Gesù ha dato la propria vita per noi.
Gesù dice “il Padre mio fa sorgere il solo per tutti, per i buoni e per i cattivi, ma noi che stiamo vedendo questa luce portiamola nelle tenebre.

Sara


Ci sentiamo soddisfatti per aver svolto il nostro apostolato con umiltà ricevano in cambio tanto amore.
L’avere voluto vivere questa esperienza ci dà la certezza che approfondire la parola di Cristo è la risposta alle nostre preghiere. Che i ragazzi possano vivere il vangelo nella vita di tutti i giorni.

Un animatore